FOCUS06 header logo1

Con i bambini header logo

Con i bambini header responsive

FOCUS06 header responsive logo1

E anche questo anno scolastico è quasi alle spalle, l’estate comparsa all’improvviso richiama fortemente le vacanze e il meritato periodo di riposo per adulti e bambini. Ma quante tante cose hanno sperimentato per la prima volta o collaudato i bambini che frequentano nidi e scuole d’infanzia del territorio dell’Unione Terre d’Argine? Attraverso il progetto “Focus 06 una comunità per il benessere dell’infanzia”, in orario curriculare, sono stati realizzati laboratori teatrali, linguistici, musicali, espressivi e di psicomotricità, condotti da esperti professionisti affiancati e supportati dalle insegnanti.

La conoscenza della lingua l’ha fatta da padrona secondo 4 differenti tipologie d’intervento educativo. All’IC Carpi Centro si è privilegiato un laboratorio linguistico sperimentale, denominato “Una storia, tante lingue” rivolto alla sezione dei 5 anni, per valorizzare la presenza di lingue diverse e facilitare l’acquisizione dell’italiano. I bambini per 6 venerdì consecutivi hanno lavorato in piccolo gruppo condividendo la lettura di una fiaba, e traducendola in tutte le lingue presenti in sezione. All’IC di Novi di Modena il laboratorio “Hello English” aveva l’obiettivo di accompagnare il bambino in modo semplice e spontaneo alla scoperta della lingua inglese, mentre l’Istituto Sacro Cuore di Carpi ha favorito un’attività di bilinguismo che, grazie alla presenza di insegnanti madrelingua per 3 giorni alla settimana da Ottobre ’18 a maggio ‘19, ha incoraggiato circa 50 bambini ad entrare in contatto con la lingua straniera e con una cultura differente. L’IC Carpi 2 ha optato per un percorso di alfabetizzazione, due ore settimanali, per i bambini con necessità di potenziamento della lingua italiana nelle scuole dell’infanzia Pascoli e Andersen, coinvolgendo la Cooperativa Il Mantello.

Seguono i 2 laboratori teatrali realizzati sia presso l’IC Carpi 3 che presso la scuola d’infanzia “Aida e Umberto Bassi di Budrione”. Nella prima, le sezioni di 4 anni delle scuole Mandela e Munari hanno partecipato da metà marzo a fine maggio ad un incontro settimanale gestito dall’associazione culturale Fantateatro e basato sul metodo originale Le Cinque Regole d’Oro ® che consiste in una serie di lezioni introduttive in cui viene insegnata la tecnica teatrale attraverso i giochi e gli esercizi previsti dal metodo stesso. Nella seconda, il laboratorio teatrale condotto da Elisa Lolli che ha coinvolto circa 60 bambini suddivisi in quattro gruppi distinti, faceva parte di un progetto biennale ampio ed articolato denominato “Parole ben dette” che si rivolge anche ai genitori dei bambini con incontri di sostegno alla genitorialità, e con consulenze educative specifiche.

La musica invece ha accompagnato settimanalmente, da Novembre ‘18 a Maggio ’19, circa 38 bambini del nido Paul Harris dell’Istituto Sacro Cuore. Il laboratorio “Musicando al nido” è stato condotto dal prof. Nicholas Merzi con l’obiettivo di far sperimentare esperienze sonore come occasione di scoperta, crescita ed espressione della propria creatività. Musica e teatro hanno unito l’esperienza di 24 bambini della scuola d’infanzia Caduti in Guerra di Gargallo, permettendogli, sotto la guida di Rossella Zanasi e Francesca Pignatti Morano, di scoprire il proprio talento attraverso gli strumenti dell’espressività. Mentre da Febbraio a Maggio, 4 sezioni della scuola d’infanzia “Girasoli” hanno al progetto di propedeutica musicale, in collaborazione con la Fondazione Scuola di Musica “C. A. Andreoli”. L’obiettivo principale è stato quello di educare alla socialità e favorire l’integrazione “con” e “attraverso” la musica.

L’espressività è stata di casa nel laboratorio “Una casa nel cuore” che ha coinvolto 43 bambini delle Scuole d’infanzia Mandela e 62 bambini delle scuole d’infanzia Munari e che si è concluso con un momento di festa aperto anche alle famiglie. Le attività espressive, condotte dall’Associazione Culturale Incontrarti, avevano l’obiettivo di valorizzare la scuola dell’infanzia, quale spazio privilegiato per l’incontro interculturale fra famiglie straniere e italiane, a partire dai requisiti che fanno di un ambiente il luogo da chiamare CASA.

Il laboratorio di psicomotricità, condotto da Maria Ruini per 3 sezioni di 4 anni per le scuole d’infanzia Muratori e Bixio a Soliera, ha coinvolto più di 100 bambini nel periodo compreso tra Marzo e Maggio ‘19, con incontri settimanali di 1 ora e mezza ciascuno.

Capofila del progetto

ACEG - Istituto Sacro Cuore
C.so M. Fanti, 89
41012 Carpi (Modena)
Tel: 059.688124
Mail: sacrocuorecarpi@tiscali.it
CF 81000250365

Seguici su

fb bianco3

Iscriviti alla

img modulo1

Archivio Newsletter

Privacy Policy Cookie Policy