FOCUS06 header logo1

Con i bambini header logo

Con i bambini header responsive

FOCUS06 header responsive logo1

Per il progetto Focus06 la formazione è un’occasione per riflettere sul proprio lavoro, una riflessione che diventa condivisione e partecipazione all’agire educativo individuale e patrimonio di una comunità educante dinamica, che si ascolta, si interroga e cerca strumenti per dare e darsi risposte di qualità in favore del benessere dei bambini e delle loro famiglie.

Già in sede di progettazione si era creduto che una formazione condivisa tra gli operatori che vivono quotidianamente il contatto e la relazione con i bambini nella fascia 0-6 anni, fosse fondamentale quanto l’aria che respiriamo.

Perché per prima cosa è evidente il legame esistente tra la formazione degli adulti professionisti (educatori ed insegnanti) la qualità dell’intervento (che assomma la cura e la passione, l’attenzione al contesto educativo e ai bisogni del bambino) e il benessere dei nostri bambini.

Ma si è guardato con coraggio e sfida ad una formazione al cui centro vi sono sperimentazione ed innovazione, così da un lato ci si è affidati alle competenze e all’esperienza formativa del coordinamento pedagogico dell’Unione Terre d’Argine, dall’altro si è voluto valorizzare l’esigenza specifica di ciascun contesto educativo.

Si è avviato quindi da Maggio a Novembre 2018 un percorso partecipato da circa 140 insegnanti di scuola d’infanzia ed educatori di nido d’infanzia denominato “Crescere insieme, tra segni, simboli, numeri e parole”, guidati e accompagnati da Rita Mari, che ha approfondito l’aspetto cognitivo linguistico e numerico e le abilità comunicative, per 20 ore di formazione condivisa che ha coinvolto operatori provenienti dai 16 nidi d’infanzia e dalle 32 scuole d’infanzia del territorio delle Terre d’Argine, in un fruttuoso connubio di operatori di servizi pubblici, privati e privati convenzionati. In seguito il percorso ha proseguito con percorsi di approfondimento tematico con modalità laboratoriale in gruppi di lavoro più contenuti. Da Gennaio 2019 sono stati avviati 6 percorsi di approfondimento su diversi ambiti che hanno visto la presenza di numerosi educatori e insegnanti in ciascun gruppo di lavoro.

Contestualmente a fine Gennaio e inizio Febbraio 2019 si sono svolti i due incontri del corso “Tra Dentro e Fuori. Bambini e adulti che incontrano e scoprono il mondo”, animati da Laura Malavasi, che ha visto l’adesione di circa 90 educatori ed insegnanti dei servizi educativi del territorio, riflettere non solo sui concetti dell’educazione in natura e della pedagogia naturale, ma anche sulla connessione tra i diversi luoghi esperienziali (interni ed esterni) quale occasione di conoscenza, ricerca ed esperienza.

Ma formazione condivisa ha voluto significare anche un’opportunità per aprirsi alle novità, acquisire nuovi strumenti di lavoro per la valutazione d’impatto dell’intervento educativo realizzato con il progetto Focus 06 sia all’interno del singolo servizio educativo sia sull’intero territorio. Così sono stati realizzati due incontri tra Aprile e Maggio 2018 sullo strumento di valutazione d’impatto denominato EDI (Early Child Development Instrument) in grado di misurare il grado di vulnerabilità/benessere dei bambini. La formazione, condotta da esperti della Regione Emilia Romagna e dell’Agenzia Sanitaria e Sociale, ha coinvolto 64 insegnanti delle sezioni dei 5 anni delle 32 scuole d’infanzia di Carpi, Campogalliano, Novi di Modena e Soliera, per un totale di 6 ore. La formazione ha approfondito uno strumento tecnico di EDI che è un questionario avente come obiettivo quello di conoscere lo stato di salute e di benessere dei bambini di un territorio attraverso le informazioni raccolte su alcuni aspetti come la maturità emotiva, il linguaggio, lo sviluppo cognitivo ed emotivo, le competenze sociali, la salute fisica, il benessere e le abilità comunicative.

Dalla formazione che crea condivisione di obiettivi e di modalità d’intervento, si è lasciato spazio alla formazione che deve sostenere e rispondere ai bisogni di ciascuna realtà educativa.

Quindi l’Istituto Comprensivo Carpi 3 ha organizzato due incontri, di 4 ore ciascuno, rivolti a 12 insegnanti sulle nuove frontiere della tecnologia applicate alla didattica nella scuola dell’infanzia denominato “Digital in action” e condotto da Alessandra Serra. Le insegnanti sono state accompagnate in un percorso di sperimentazione di vari strumenti pensati per portare il coding, la micro robotica, la creatività digitale e il tinkering in classe attraverso attività divertenti e utili a stimolare lo sviluppo delle competenze di base propri della scuola dell’infanzia.

Mentre la scuola d’infanzia “Mamma Nina” di Fossoli ha optato per una formazione mirata alla progettazione, all’avvio e alla gestione di un atelier, spazio fisico riallestito e spazio educativo in grado di tenere insieme processi immaginativi, espressivi e cognitivi dei bambini, utilizzando strumenti, materiali e linguaggi tradizionali e contemporanei. Grazia Ramenghi, atelierista, ha accompagnato 4 insegnanti in un lavoro di condivisione e confronto scandito in 3 incontri di 2 ore ciascuno.

Diventa evidente come la formazione, nel progetto Focus06 e nelle realtà educative di questo territorio, non rappresenti né un’attività occasionale, né un’attività lasciata ai ritagli di tempo di insegnanti volenterose, ma rappresenti un’occasione per riflettere sul proprio lavoro, una riflessione che diventa condivisione e partecipazione all’agire educativo individuale e patrimonio di una comunità educante dinamica, che si ascolta, si interroga e cerca strumenti per dare e darsi risposte di qualità in favore del benessere dei bambini e delle loro famiglie.

Capofila del progetto

ACEG - Istituto Sacro Cuore
C.so M. Fanti, 89
41012 Carpi (Modena)
Tel: 059.688124
Mail: sacrocuorecarpi@tiscali.it
CF 81000250365

Seguici su

fb bianco3

Iscriviti alla

img modulo1

Archivio Newsletter

Privacy Policy Cookie Policy